Eccellenze in Europa

Ti trovi in:   Inizio > Rss – Saucisson de Lacaune Igp

 

 

 

Rss

Saucisson de Lacaune Igp

26.11.2015

Saucisson de Lacaune

«SAUCISSON DE LACAUNE»/«SAUCISSE DE LACAUNE»

N. UE: FR-PGI-0005-01201-27.3.2014

IGP ( X ) DOP ( )

1. Denominazione

«Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune»
2. Stato membro o paese terzo

Francia
3. Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1. Tipo di prodotto

Classe 1.2 Prodotti a base di carne (cotti, salati, affumicati ecc.)
3.2. Descrizione del prodotto la cui denominazione figura al punto 1

Il «Saucisson de Lacaune» è un salame secco di forma cilindrica più o meno regolare, insaccato in un budello naturale. Il suo peso varia da 200 gr a più di 2 kg. Si presenta così com'è, avvolto in una rete o legato con uno spago.
La «Saucisse de Lacaune» è una salsiccia secca costituita da un cilindro regolare e insaccata in un budello naturale. Si può presentare in numerose forme:

salsiccia curva: piegata a forma di U, di peso compreso fra i 200 gr e i 500 gr;

salsiccia dritta senza curvature, di peso variabile dai 200 gr ai 500 gr;

salsiccia «bastone», avvolta attorno a un bastone e lasciata essiccare, si presenta come una serie di anelli, di numero e peso non definiti.
I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» sono di consistenza da morbida a soda e compatti. La fetta presenta pezzetti di carne magra e di grasso macinati grossolanamente (8 mm come minimo), senza nervi o cartilagini. I pezzetti di grasso sono perfettamente delimitati, sodi e bianchi. La carne è di colore rosso o rosso scuro. I prodotti «Saucisson de Lacaune/Saucisse de Lacaune» sono di aspetto poco grasso.
I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» presentano l'odore e il sapore tipici della carne essiccata e stagionata con una nota pepata piuttosto accentuata. L'intensità aromatica resta moderata. L'odore e il sapore grasso sono poco pronunciati.
Il «Saucisson de Lacaune» e la «Saucisse de Lacaune» sono preparati, rispettivamente, con carni magre nella proporzione minima dell'80 % e del 70 %. La percentuale di carni stagionate (magre) adoperata nella preparazione è come minimo del 30 %.
Il condimento si compone di sale, pepe e noce moscata. L'aggiunta di salnitro, di fermenti lattici, di zuccheri e di muffa di superficie è autorizzata.
I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» presentano le seguenti caratteristiche fisico-chimiche:
— tasso di umidità su prodotto sgrassato: ≤ 52 % o ≤ 56 % per i salami il cui diametro è superiore a 70 mm;
— tenore in lipidi (rispetto a un tasso di umidità del 77 %): ≤ 20 %;
— rapporto collagene/proteine: ≤ 13 %;
— tenore in zuccheri solubili totali (rispetto a un tasso di umidità del 77 %): ≤ 2 %;
— pH: ≥ 5,2 per i prodotti che pesano meno di un 1 kg e ≥ 5,0 per i prodotti che pesano più di 1 kg.
I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» sono venduti:

in pezzi interi, etichettati, «nudi» oppure confezionati in sacchetti microperforati, in sacchetti in atmosfera protettrice o, ancora, sotto vuoto;

a fette, confezionati sotto vuoto o in atmosfera protettiva a meno che non siano tagliati su richiesta.
3.3. Alimenti per animali (solo per i prodotti di origine animale) e materie prime (solo per i prodotti trasformati)

L'alimentazione d'ingrasso per i verri (che pesano oltre 25 kg) e delle scrofe è costituita almeno al 60 % da cereali, prodotti dei cereali e semi di leguminose.
Il tasso massimo in acido linoleico è fissato all'1,9 % della materia secca.
Le carni mature utilizzate nella preparazione dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» provengono da carcasse di scrofe o di verri da carne a carcasse pesanti, il cui peso carcassa è superiore a 120 kg. Le altre carni provengono da suini da carne il cui peso carcassa è superiore a 80 kg.
Il grasso adoperato è il lardo dorsale, di colore bianco e consistenza soda. Si può incorporare nella «Saucisse de Lacaune» anche il grasso di pancetta.
Le carni adoperate esclusivamente fresche e il grasso adoperato fresco sono macinati al più tardi entro il sesto giorno dopo la macellazione. Se si adoperano carni congelate, la congelazione si effettua al più tardi 72 ore dopo la macellazione mentre la conservazione, a una temperatura inferiore o uguale a – 18 °C, non supera i 4 mesi.
3.4. Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

Si svolgono nella zona geografica delimitata le fasi che vanno dalla selezione dei pezzi alla lavorazione dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» (tritatura, insaccatura, stufatura) fino alla fine del processo di essicazione.
3.5. Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc.

Senza oggetto.
3.6. Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto a cui la denominazione fa riferimento

L'etichettatura del prodotto comprende obbligatoriamente:

il nome dell'IGP «Saucisson de Lacaune» o «Saucisse de Lacaune»;

il logo «Lacaune» che comporta un codice identificativo composto da una «M» maiuscola manoscritta e sottolineata, che evoca delle montagne, sotto il quale è iscritto il nome «LACAUNE» a stampatello.
4. Delimitazione concisa della zona geografica

La zona geografica consta dei seguenti undici comuni del dipartimento del Tarn: Barre, Berlats, Escroux, Espérausses, Gijounet, Lacaune, Moulin Mage, Murat-sur-Vèbre, Nages, Senaux, Viane.
5. Legame con la zona geografica

5.1. Specificità della zona geografica

Fattori naturali

La zona geografica di elaborazione del «Saucisson de Lacaune» e della «Saucisse de Lacaune» costituisce un insieme omogeneo all'interno dei monti di Lacaune. Essa forma una conca naturale orientata est-ovest che costituisce il bacino idrografico del Gijou. Essa è delimitata a sud dalla cresta principale dal Montgrand al Montalet che culmina a oltre 1 200 metri e a nord da una cresta secondaria da Roquecézière al picco di Le Merdélou, a circa 1 000 metri d'altitudine, passando attraverso il passo di Sié. Queste due barriere fisiche creano una conca topografica nell'ambito della quale si alternano le influenze contrastanti del clima oceanico e di quello mediterraneo. Inoltre, a causa della sua altitudine, la zona geografica è anch'essa soggetta al clima di montagna.
Sotto questa triplice influenza, il clima della zona è caratterizzato da:

precipitazioni elevate e una pluviometria ben ripartita durante tutto l'anno;

una temperatura media relativamente bassa e scarse escursioni termiche;

un'alternanza regolare nella natura del vento (direzione, umidità), accompagnata da una notevole variabilità, nell'arco della stessa giornata, in termini di temperatura e di igrometria.
Fattori umani

Storicamente, la produzione dei due prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» affonda le proprie radici nel mestiere del mazelier, ben radicato a Lacaune nel medioevo. Questo termine designa, nella langue d'Oc, la persona che macella i bovini, gli ovini e i suini. Verso il XV secolo, con l'avvento della specializzazione professionale, questo termine ha iniziato a designare colui che trasforma la carne suina, ossia l'odierno salumaio/macellaio.
La competenza del salumaio addetto alla stagionatura è fondamentale ai fini della lavorazione di questo prodotto «vivo» e si esprime a più livelli.
Il salumaio addetto alla stagionatura seleziona, prepara e trita le carni e il grasso in base ai propri metodi, alle attrezzature e alla qualità delle materie prime adoperate; sono di particolare importanza le sue capacità di tritare le carni. Egli seleziona carni mature e incorpora una percentuale elevata di carne magra nell'impasto.
La perfetta padronanza della tecnica del taglio mediante il suo cutter e/o il tritacarne crea un impasto omogeneo, composto di pezzi grossi di dimensioni regolari, macinati in un tritacarne di almeno 8 mm o mediante altre tecniche di macinazione che producano una tritatura equivalente dal punto di vista visivo.
Egli condisce semplicemente il preparato con sale, pepe ed eventualmente noce moscata, senza nessun altro additivo all'infuori del salnitro.
L'impasto è insaccato esclusivamente in budelli naturali; segue una fase di stufatura e di essiccazione di una durata complessiva minima di 10 giorni per le salsicce secche e di 18 giorni per gli altri prodotti. Per verificare il corretto svolgimento della fermentazione nell'apposita stufa, il salumaio addetto alla stagionatura realizza un controllo tattile, la cosiddetta «prise en main». La consistenza deve essere compatta alla pressione della mano.
A ogni fase della lavorazione, il salumaio addetto alla stagionatura ottimizza la durata delle fasi o le condizioni di temperatura e igrometria in funzione delle condizioni dei suoi salami e delle sue salsicce. Nella camera di stagionatura si procede anche a una verifica quotidiana per controllare l'aspetto e l'odore dei prodotti e tenere sotto controllo le condizioni di stagionatura (per esempio la temperatura e l'igrometria dell'aria) evitando in tal modo gli incidenti che si possono verificare durante l'essiccazione. Indipendentemente dalla tecnica adoperata, siano le camere di stagionatura naturali o ventilate, l'operatore deve adeguarsi alle variazioni di temperatura e di igrometria dell'aria esterna, che vengono misurate quotidianamente.
5.2. Specificità del prodotto

I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» si contraddistinguono per la loro carne di colore che va dal rosso al rosso scuro, la grana grossa regolare e l'aspetto magro della fetta.
Dal punto di vista organolettico, si contraddistinguono per l'intensità aromatica moderata ed equilibrata, che non sostituisce il gusto naturale della carne secca stagionata, nonché per una consistenza morbida e compatta al tatto e al palato.
Infine, i prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» si contraddistinguono per una presentazione esclusiva in budelli naturali.
5.3. Legame causale tra la zona geografica o le caratteristiche del prodotto (per le DOP) o una qualità specifica, la reputazione o altre caratteristiche del prodotto (per le IGP)

Il legame causale dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» è basato sull'esistenza di competenze ancestrali, tradizionali e condivise che plasmano la qualità dei prodotti e conferisce loro una solida reputazione.
La zona geografica dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune», caratterizzata da condizioni geografiche e climatiche tradizionalmente favorevoli all'essiccazione, ha visto svilupparsi nel suo ambito una vasta rete di imprese di stagionatura, dotate di competenze nel settore da numerose generazioni. Le antiche usanze di produzione comportano ancor oggi la lavorazione di carni mature e di una percentuale minima di carne magra pari all'80 % per la preparazione del salame e pari al 70 % per la preparazione della salsiccia, il che conferisce al prodotto un colore che va dal rosso al rosso scuro caratteristico del prodotto «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» nonché un aspetto magro della fetta.
Le competenze si esprimono anche nella selezione dei pezzi e nella padronanza di tecniche di macinazione tali da ottenere una grana grossa.
L'insaccamento in budelli naturali conferisce al prodotto «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» una presentazione specifica.
L'intensità aromatica dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» resta moderata a causa della mancanza di spezie diverse dal pepe e dalla noce moscata. Le competenze in materia di dosaggio dei condimenti nonché nella gestione quotidiana della camera di stagionatura consente ai prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» di ottenere, al termine della stagionatura, la piena maturità con un gusto naturale di carne essiccata e stagionata.
La padronanza delle fasi di stufatura e di essiccazione favorisce l'ottenimento di una consistenza al tatto e al palato da morbida a soda e compatta.
La reputazione dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» è già comprovata all'inizio del XX secolo, allorché M. Cousin nei suoi «Voyages gastronomiques au pays de France», tesse gli elogi dei salumi dell'Hôtel Central de Lacaune: «[...] excellente collection de charcuterie du pays, composée de jambon et de saucisson absolument digne d'attention[...]» (eccellente collezione di prodotti di salumeria del posto, consistenti in prosciutti e salumi assolutamente degni di attenzione).
I prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» sono descritti nel Code de la charcuterie, de la salaison et des conserves de viandes del 1980 e del 1986; essi sono presenti anche nell'inventario del patrimonio culinario della Francia – Midi-Pyrénées – prodotti del territorio e ricette tradizionali del 1996.
Un'inchiesta di immagine e di notorietà realizzata nel 2011 ha rivelato che nelle regioni Midi-Pyrénées e Languedoc-Roussillon, il 77 % delle persone interrogate conosce il prosciutto secco, il salame secco e la salsiccia secca prodotti nella zona geografica di Lacaune, confermando in tal modo la grande notorietà dei prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune», e la percezione che si tratti di «prodotti del territorio» e di «prodotti tradizionali».
Del resto, non è raro leggere articoli di stampa che fanno riferimento ai prodotti «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune», come, per esempio, nel Midi Libre dell'8 agosto 2009: «un paniere riempito di odori».
Gli addetti alla stagionatura della zona geografica sono anch'essi regolarmente ricompensati in occasione del Concours général de Paris (concorso agricolo generale di Parigi). Dal 2012, 13 «Saucisson de Lacaune»/«Saucisse de Lacaune» sono stati premiati: cinque con una medaglia di bronzo, due con una medaglia d'argento e sei con una medaglia d'oro.
Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

(articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del presente regolamento)
https://www.inao.gouv.fr/fichier/CDCSaucissonSaucisseLacauneV1.pdf
(1) GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1.



Nome: Saucisson de Lacaune / Saucisse de Lacaune
Countries of Origin: FR Tipo di domanda: IGP
Dossier Number: FR/PGI/0005/01201 Tipo di prodotto: Classe 1.2. Prodotti a base di carne (riscaldati, salati, affumicati, ecc.)
Situazione Registrata

Data di presentazione 27.03.2014
Date of Publication: 29.04.2015
Date of Registration: 26.11.2015

Official Journal Publications

Official Journal C142 29.04.2015
Official Journal L309 26.11.2015


EVENTI IN EUROPA

 

EVENTI IN EUROPA

EVENTI IN EUROPA

Inizio pagina | Eurodop.it è un sito informativo per la diffusione e conoscenza dei prodotti eccellenti tutelati in Europa. Pertanto i riferimenti riguardanti le informazioni riportate sono tratte principalmente dal web. Per errori o informazioni incomplete Vi preghiamo di darcene comunicazione per modificarle non appena possibile | Powered by CMSimple_XH |