Eccellenze in Europa

Ti trovi in:   Inizio > Rss – Neretvanska mandarina Dop

 

 

 

Rss

Neretvanska mandarina Dop

15.07.2015

«MANDARINO DELLA NERETVA»

N. UE: HR-PDO-0005-01225-8.5.2014
DOP ( X ) 


Neretvanska mandarina1. Denominazione «Neretvanska mandarina»

2. Stato membro o paese terzo Repubblica di Croazia


3. Descrizione del prodotto agricolo o alimentare


3.1. Tipo di prodotto Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati


3.2. Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1


La «Neretvanska mandarina» («Mandarino della Neretva») è il frutto di un albero di mandarino appartenente al gruppo varietale Unshiu-Satsuma (Citrus Unshiu Marcovitch). Secondo la sistematica botanica appartiene alla famiglia delle Rutacee, sottofamiglia delle Auranzioidee, genere Citrus, specie Citrus reticulata Blanco.
La «Neretvanska mandarina» è una bacca carnosa raggiata (esperidio), la cui buccia si separa facilmente dalla polpa.
La parte edibile del frutto è succosa, priva di semi, di colore arancio, divisa in spicchi facilmente separabili. Il tenore di carotenoidi nella parte commestibile della «Neretvanska mandarina» va dai 15,50 ai 26 mg/kg. Il gusto è leggermente aspro, rinfrescante, con una nota dolce che dipende dal rapporto zucchero-acidità presente nel frutto. La forma del frutto varia da appiattita a arrotondato-appiattita. Il colore della buccia è variabile a seconda del grado di maturazione: all'inizio del processo è verde chiaro e passa gradualmente al giallo chiaro e al giallo dorato, per poi diventare arancione quando il frutto è pienamente maturo. L'aroma è delicato, equilibrato e rinfrescante, e si intensifica quando la buccia viene intaccata o rimossa per la volatilizzazione dei composti aromatici.
La qualità della «Neretvanska mandarina» è definita in funzione dei seguenti parametri:
— il contenuto di succo deve essere almeno del 40 %;
— il grado totale di acidità del frutto deve situarsi fra lo 0,7 % e l'1,3 %;
— il rapporto zucchero-acidità minimo consentito è 7:1 (TSS/TA);
— la grandezza del frutto va dal calibro 1-XX al calibro 4.


3.4. Fasi specifiche della produzione che devono aver luogo nella zona geografica delimitata
Tutte le fasi della produzione della «Neretvanska mandarina», dalla produzione del materiale riproduttivo fino alla raccolta dei mandarini, devono avvenire nella zona geografica definita al punto 4.

3.5. Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc. del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata
I frutti raccolti sono riposti in casse di una capacità di 30 kg, collocate su pallet e consegnate alle centrali di acquisto e distribuzione. La preparazione prosegue nelle centrali d'acquisto e comprende, nell'ordine: controllo di qualità e di tracciabilità in ingresso, completamento della maturazione dei frutti (se necessario), calibratura, ceratura tramite nebulizzazione, asciugatura, refrigerazione a 5-8 °C, e, alla fine del processo, controllo di qualità e di tracciabilità in uscita. Il tempo massimo consentito per la preparazione della «Neretvanska mandarina» ai fini della commercializzazione (dal momento dell'arrivo dei frutti nella centrale d'acquisto fino a quello della spedizione) è di 5 giorni o 120 ore.


3.6. Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce la denominazione registrata Al momento della commercializzazione, ogni confezione del prodotto deve recare chiaramente evidenziata la
denominazione «Neretvanska mandarina». Per le sue dimensioni, il tipo e il colore delle lettere (carattere tipografico), la denominazione deve risaltare rispetto a qualsiasi altra indicazione sull'imballaggio. Nella dichiarazione del prodotto finito deve anche figurare chiaramente la menzione «Lot broj» (Lotto n.), che garantisce la tracciabilità e che permette in ogni momento di risalire al produttore.

4. Delimitazione concisa della zona geografica


La zona geografica della valle della Neretva (Narenta) in cui si produce la «Neretvanska mandarina» si estende a nord dalla Bosnia-Erzegovina, e a sud è delimitata dalla linea costiera del Mar Adriatico. Ad est, sud-est
e nord-ovest è delimitata dalla catena montuosa dei Dinari. L'area di produzione della «Neretvanska mandarina» comprende le cittadine di Metković, Opuzen e Ploče e i comuni di Slivno, Kula Norinska e Zažablje.

5. Legame con la zona geografica
Il luogo gode di un microclima determinato dalla vicinanza del mare, che mitiga le basse temperature invernali e le alte temperature estive. La temperatura media annuale (media decennale 2002-2012) nella valle della Neretva è stata di 15,8 °C. La temperatura media invernale è di 7,25 °C. L'umidità relativa dell'aria è un fattore bioclimatico molto importante, poiché insieme alla temperatura dell'aria e al vento è determinante per una corretta transizione fra la fase vegetativa e riproduttiva della crescita dell'albero di mandarino. L'umidità relativa media dell'aria (media su dieci anni) è del 69 %. L'abbondanza di laghi e di corsi d'acqua, intersecati da canali e fossati scavati dall'uomo in occasione di estensivi lavori di bonifica, è un'importante caratteristica della valle della Neretva, che la rende unica anche dal punto di vista idrologico. La distanza massima fra una coltivazione di «Neretvanska mandarina» e una fonte naturale d'acqua è di circa 500 metri. Per queste sue specificità idrologiche la zona ha un elevato livello di acque sotterranee e un'alta umidità relativa dell'aria, soprattutto nel periodo di maturazione (settembre, ottobre, novembre), quando un apporto ottimale d'acqua alle piante è d'importanza fondamentale per la qualità dei frutti. Sotto l'aspetto pedologico, la valle della Neretva si caratterizza per una formazione da terreni alluvionali di composizione marcatamente eterogenea. Per quanto riguarda la tessitura, questa composizione è dominata da terreni limo-sabbiosi e limo-argilloso-sabbiosi, la cui pronunciata capillarità favorisce la crescita degli alberi di mandarino.
In virtù delle predette caratteristiche naturali della sua zona di coltivazione, la «Neretvanska mandarina» si distingue per una buccia sottile e liscia che si rimuove facilmente, per l'assenza di semi e per gli spicchi agevolmente separabili.
La parte edibile del frutto presenta un colore giallo dorato che diventa arancione con l'avanzare della maturazione. 
Questo in virtù del suo alto tenore in carotenoidi, che è proprio una delle caratteristiche essenziali dei mandarini della zona della Neretva. Dai risultati di analisi effettuate su campioni di questi frutti emerge che i valori di concentrazione dei carotenoidi nella polpa sono superiori alla media [(Dragović-Uzelac V. et al. 2012: «Određivanje specifičnih svojstava Neretvanske mandarine (Citrus reticulata L.) zbog zaštite geografskog podrijetkla (GI)» - Prehrambeno - biotehnološki fakultet, Zagreb (Determinazione delle proprietà specifiche del mandarino della Neretva (Citrus reticulata L.) per la protezione dell'origine geografica (GI), Facoltà di tecnologia alimentare e di biotecnologia, Zagabria)]. La «Neretvanska mandarina» si distingue inoltre per il tenore elevato di succo nella parte commestibile del frutto, per l'alto contenuto di materia secca e per un rapporto equilibrato zucchero-acidità che le conferisce particolari proprietà organolettiche, cioè un gusto rinfrescante e un aroma pronunciato. La coltivazione dei mandarini nella valle della Neretva è cominciata dopo i lavori di bonifica del 1961 e 1962. In alcuni documenti scritti dell'ufficio parrocchiale della chiesa di Sveti Ilija a Metković si riferisce che «nonostante la grande siccità nella valle della Neretva nel 1971, il raccolto di mandarini è stato stimato a 900 tonnellate». La «Neretvanska mandarina» rappresenta quindi un prodotto specifico, le cui particolarità sono dovute non solo all'effetto dell'interazione con l'ambiente (clima, posizione e rilievo), ma anche alla lunga tradizione di produzione. Geograficamente, la valle della Neretva rappresenta una delle tre aree di coltivazione di agrumi più settentrionali d'Europa. Questo fatto influisce in ampia misura sulla struttura della produzione e le scelte dei portainnesti, che in definitiva determinano gli elementi fondamentali della qualità dei frutti. Tutte le coltivazioni della «Neretvanska mandarina» a fini commerciali sono innestate sul Poncirus trifoliata, la cui scelta si è imposta per una serie di vantaggi che incidono direttamente sulla qualità e la precocità del frutto. Oltre a ciò, la vicinanza del mare esercita una forte influenza sulle fluttuazioni giornaliere della temperatura dell'aria (giorno/notte) - soprattutto in autunno, quando la temperatura del mare è spesso più elevata di quella dell'aria ambiente -, e queste oscillazioni della temperatura influenzano direttamente la colorazione, il livello di carotenoidi nella polpa e una maturazione più uniforme e più precoce dei frutti. La lunga tradizione della coltivazione di questi mandarini, che ha più di 80 anni, insieme all'applicazione di nuove conoscenze e tecnologie, hanno contribuito in modo significativo non solo all'espansione della coltura di questi frutti nella valle della Neretva nell'ultimo decennio, ma anche al miglioramento della qualità. E nonostante i numerosi cambiamenti intervenuti nelle tecniche agricole, tutti gli elementi essenziali della zona geografica e della coltivazione tradizionale sono stati conservati: si tratta in particolare di procedimenti di lavoro fondamentali (potatura, alleggerimento della chioma, eliminazione dei germogli selvatici, eliminazione dei frutti dalle piante giovani) che continuano ad essere svolti esclusivamente a mano.


Riferimento alla pubblicazione del disciplinare (articolo 6, paragrafo 1, secondo comma, del regolamento in oggetto)
http://www.mps.hr/UserDocsImages/HRANA/NER%20MANDARINA/Izmijenjena%20Specifikacija%20proizvoda.pdf

 

Nome: Neretvanska mandarina
Countries of Origin: HR Tipo di domanda: DOP
Dossier Number: HR/PDO/0005/01225 Tipo di prodotto: Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati
Situazione Registrata

Data di presentazione 08.05.2014
Date of Publication: 19.02.2015
Date of Registration: 15.07.2015

Official Journal Publications

Official Journal L187 15.07.2015
Official Journal C59 19.02.2015


EVENTI IN EUROPA

 

EVENTI IN EUROPA

EVENTI IN EUROPA

Inizio pagina | Eurodop.it è un sito informativo per la diffusione e conoscenza dei prodotti eccellenti tutelati in Europa. Pertanto i riferimenti riguardanti le informazioni riportate sono tratte principalmente dal web. Per errori o informazioni incomplete Vi preghiamo di darcene comunicazione per modificarle non appena possibile | Powered by CMSimple_XH |